Acronis True Image recensione

Acronis protegge le unità disco dal 2003 e l’ultima soluzione di backup online personalizzata, Acronis True Image 2018, rafforza questa esperienza. Come con qualsiasi soluzione di backup, ci avviciniamo alla nostra rivista True Image con scetticismo e proiettili falsificati. Quello che abbiamo trovato è uno strumento di backup online che è stato poco da segnalare in ritardo e, di fatto, ci ha permesso di disarmare piacevolmente.

acronics

Infatti, è sicuro di poter dire che True Image funziona meglio della maggior parte delle altre soluzioni incluse nella nostra libreria di backup online, come soluzione completa. Per fare questo, esegue in modo intelligente le funzioni previste, come la pianificazione del backup e la facilità d’uso, fornendo una dose ragionevole di imprevisti.

Troverete più tradizionali funzionalità di storage cloud come la sincronizzazione e l’archiviazione, così come innovative funzionalità di sicurezza come il rilevamento del software di backup e il controllo di blocco della catena per garantire l’affidabilità del backup. A differenza di molte altre soluzioni di backup domestico, Acronis offre anche backup mobili, immagini disco e la possibilità di creare supporti di avvio.

Il punto vendita più importante di True Image, tuttavia, deve essere la velocità. Gli utenti di soluzioni di backup online a valore aggiunto come la Carbonite sono probabilmente consapevoli delle difficoltà nel completare il backup iniziale dei dati. Supportata da una rete globale di server, Acronis True Image consente agli utenti di eseguire il backup di quasi 80 GB o più a seconda dei test, anziché di 10-20 GB al giorno.

Il problema è che anche Acronis True Image costa un po’ di più. Tuttavia, i prezzi non sono così lontani dalle opzioni basate sul valore che non vale la pena scambiarli. Infatti, se si dispone di tre o più computer di cui eseguire il backup, in alcuni casi potrebbe costare meno.

Utilizziamo tutti gli hotspot di Acronis True Image per scoprire come soddisfare le esigenze di backup online e come collegarli ai migliori strumenti di backup online disponibili. Oppure prova tu stesso con un periodo di prova gratuito di 30 giorni.

Punti di forza e di debolezza

ProsCons
Backup eccezionalmente rapidoNessuna autenticazione a due fattori
Rete globale di serverNessun supporto Linux
Backup desktop e mobileNessun servizio di corriere
Crittografia end-to-end privata
Immagini e clonazione del disco
Backup ibrido
Archiviazione dei file
Sincronizzazione file
Scansione Ransomware
Controlli di fedeltà della catena del blocco
Libreria di strumenti

Caratteristiche

Acronis True Image è uno strumento di backup progettato per uso personale e non professionale che protegge gli utenti da crash del disco rigido in modo facile da usare e ricco di funzionalità, con un budget minimo per la casa.

È possibile utilizzare un unico abbonamento per creare immagini o eseguire il backup di file su un computer, con opzioni di backup cloud e di memorizzazione locale, inclusi i dispositivi NAS. Ciò significa che è in grado di eseguire backup ibridi, che è l’approccio generalmente consigliato dagli specialisti di backup.

Le piattaforme supportate includono Windows e MacOS. Se si è utenti di desktop Linux, è necessario scegliere un’altra opzione. La nostra migliore guida di backup online per Linux è un buon punto di partenza. Le applicazioni mobili sono disponibili per Android e iOS per accedere ai file. Queste applicazioni possono anche essere utilizzate per eseguire il backup dei dati mobili, cosa che non è possibile fare con la maggior parte degli altri strumenti di backup online.

Le operazioni vengono eseguite tramite un client desktop moderno e di facile utilizzo. Riesamineremo i processi di backup e ripristino più tardi, quindi per ora riporteremo solo alcune funzioni utili.

Oltre a copiare il disco rigido nel cloud, Acronis True Image dispone di un comodo strumento di archiviazione che consente di liberare spazio sul disco rigido. Questa è un’altra caratteristica insolita, ma gradita, di uno strumento di backup online. In effetti, è una delle caratteristiche più associate ai nostri migliori provider di cloud storage.

Se si elimina un’altra pagina da un archivio cloud, True Image consente anche di sincronizzare i file tra i dispositivi. Ciò significa che quando si apportano modifiche a un file su un dispositivo sincronizzato, tali modifiche vengono riflesse nel file corrispondente su altri dispositivi sincronizzati, in modo da non dover trasferire i file manualmente.

Inoltre, True Image viene fornito con una serie di strumenti pacchettizzati nel client che possono essere utilizzati per altre attività di gestione dei dati. Le opzioni includono uno strumento di clonazione che consente di migrare il file system a un nuovo computer, uno strumento per creare supporti di avvio per i computer che non si avviano, uno strumento per ripulire il sistema e un altro per distruggere in modo permanente i dati vecchi.

È inoltre possibile installare strumenti di terze parti progettati dalla comunità di utenti Acronis e accessibili tramite il forum dell’utente. Altre due utili funzioni sono la protezione notarile e la protezione attiva di Acronis. Il notaio utilizza la tecnologia di blocco per garantire l’affidabilità dei backup, mentre la protezione attiva cerca possibili attacchi utilizzando il software di ripristino.

Acronis offre molte altre caratteristiche che ci si aspetta da un moderno strumento di backup. La crittografia privata, i backup a livello di blocco per velocizzare il backup dei file modificati, la possibilità di creare programmi di backup, l’opzione di limitare la larghezza di banda utilizzata e le versioni configurabili dei file sono solo alcuni esempi.

Mentre molte opzioni di backup a valore aggiunto, come Carbonite e IDrive, hanno data center in un’unica regione, Acronis Cloud U.S.A. è costituita da una rete globale di server.

È questa diffusa infrastruttura che, insieme al backup multi-thread, è in grado di dare a True Image un vantaggio in termini di velocità di backup dei file. Vedere il nostro segmento “Velocità” per vedere come è pronunciato. Acronis non fornisce il servizio di ripristino per i messaggi ricevuti con IDrive. Tuttavia, con le velocità di trasferimento che True Image raggiunge, questo è molto meno un problema con questo servizio rispetto ad altri.

L’errore più grande – in realtà l’unico scioccante – è che True Image non supporta ancora l’autenticazione a due fattori. Tuttavia, il team di sviluppo di Acronis lo avrebbe fatto.

Determinazione del prezzo

Facilità d’uso

True Image non è così facile da usare come Backblaze, ma la maggior parte degli utenti non dovrebbe avere problemi ad installare il client e ad eseguire il piano di backup. Il client è generalmente ben progettato, a parte il fatto che il testo è un po ‘piccolo.

Lungo il margine sinistro del client sono presenti diversi simboli di navigazione collegati a diverse operazioni. Il primo è per il backup, seguito da icone per l’archiviazione, la sincronizzazione, gli strumenti, la protezione attiva, l’account e le impostazioni.

Altre due icone si trovano in basso: una per aggiornare l’abbonamento e l’altra per accedere al supporto. Quando si fa clic su un’icona di accesso, modificare la vista sul client per visualizzare le informazioni e le opzioni per tale attività. Ad esempio, se si fa clic sulla vista di backup, nella parte superiore del client verranno visualizzate tre schede: backup, attività e ripristino.

La panoramica delle attività fornisce una panoramica delle azioni e dei processi, compresa la creazione di piani di backup, i backup completati e le operazioni di ripristino. È un modo conveniente per vedere rapidamente cosa sta succedendo. La scheda Backup consente di creare il piano di backup, mentre la scheda Ripristina consente di ripristinare i file. Nella prossima sezione tratteremo più in dettaglio questi due aspetti.

acronics

Tuttavia, si indica che Acronis consente di eseguire il backup di tutto ciò che si trova sul computer invece di etichettare file e cartelle specifici. Anche se occupa più spazio per i backup, rende la progettazione di un piano di backup molto più semplice e garantisce che i file non vengano trascurati accidentalmente.

Se si segue questo percorso, è anche possibile scegliere di aggiungere formati di file, ad esempio per i file di sistema e temporanei che non sono realmente necessari. Acronis dispone inoltre di una serie di buone opzioni di reporting che consentono di essere sempre informati su ciò che accade e avvisati in caso di problemi.

La visualizzazione dell’account del client desktop è utile anche perché fornisce una rapida panoramica dello spazio di backup utilizzato. C’è un pulsante che apre anche il pannello di controllo online. Dal pannello di controllo online, è possibile eseguire manualmente il backup e il ripristino dei file. Questa funzione è utile per la gestione remota dell’account quando non si è sul computer. Oltre al client desktop, è anche possibile accedere al file e allo spazio di sincronizzazione.

Backup e ripristino

La pianificazione del backup è pianificata tramite la scheda Backup. Qui è possibile selezionare sia i dati da sottoporre a backup che la destinazione da sottoporre a backup.

Fare clic sull’opzione font e scegliere di eseguire il backup dell’intero PC o di dischi, partizioni, cartelle e file specifici. Altre opzioni includono la possibilità di scegliere i file per l’autenticazione notarile, nonché i dispositivi di backup mobili e gli account dei social media. Diamo un’occhiata a queste ultime opzioni prima di eseguire il backup dei file.

La funzione notarile è qualcosa che non si ottiene ancora con la maggior parte degli strumenti di backup online, ma questo sarà probabilmente il caso tra pochi anni. Utilizza una serie di blocchi per mantenere l’integrità dei dati calcolando un’impronta digitale univoca per ciascun file. Lo scopo della funzione notarile è quello di aggiungere fiducia assicurando che Acronis effettui il backup dei file in modo fedele.

A prima vista, può sembrare strano, ma la realtà è che le soluzioni di backup online a volte perdono file o mescolano metadati. Tuttavia, questo è un reclamo che abbiamo sentito da molti clienti insoddisfatti. Si tratta di un’eccellente polizza assicurativa, ma attualmente è disponibile solo per i titolari di premi.

Il backup mobile è un’altra funzione che non è disponibile presso molti altri provider di backup ed è disponibile per tutti i livelli di abbonamento. Per eseguire il backup del telefono cellulare, è necessario scaricare un’applicazione per il dispositivo iOS o Android. È possibile memorizzare i dati localmente, sul computer o nel cloud Acronis.

Il backup dei social media, anche raro, può essere utilizzato per eseguire il backup di account Facebook e Instagram, proteggendo foto, messaggi, gusti e commenti. Questo è un bel tocco, data la frequenza con cui gli account dei social media vengono attualmente hackerati (per un altro servizio che offre questo servizio, consulta la nostra rivista IDrive).

Vero pane immagine e burro, tuttavia, è la protezione dei file sul computer. Se si lavora solo con 250 GB di spazio di backup online, potrebbe essere necessario limitare ciò di cui si esegue il backup. A tal fine è necessario eseguire il backup di cartelle e file specifici contrassegnandoli sul file system. Se è stato selezionato tutto ciò che si desidera salvare, il passo successivo è quello di scegliere una destinazione. Ci sono tre opzioni: Acronis Cloud, un’unità esterna o una posizione personalizzata, inclusi i percorsi FTP e i dispositivi NAS.

Per chiarezza, questa revisione si concentrerà sul backup di Acronis Cloud. Dopo aver selezionato Acronis Cloud come destinazione del backup, è possibile avviarlo immediatamente facendo clic sul pulsante “Backup Now”. C’è anche un’opzione per “crittografare il backup” che discuteremo nella sezione sulla sicurezza di questa panoramica. Con il pulsante “Opzioni” è possibile configurare la pianificazione del backup, della notifica e dell’esclusione.

Una volta avviato il backup iniziale, Acronis calcola la durata del processo in base alla velocità di connessione a Internet e ad altri fattori. Se si desidera, è possibile chiudere il client; Acronis continuerà a funzionare in background. Una volta che i file sono nel cloud, è possibile ripristinarli, se necessario, facendo clic sulla scheda Ripristina nella vista di backup del client desktop.

Controllare i file che si desidera ripristinare. È possibile selezionare versioni specifiche dall’elenco a discesa nella parte superiore della pagina. Una volta fatto questo, fare clic su “Avanti”. È possibile scegliere di ripristinare i file nella loro posizione originale o fare clic su “Sfoglia” per selezionarne uno nuovo. Può trattarsi di una posizione sul computer o di una posizione remota. Fare clic su “Ripristina ora” per avviare il processo.

Questo è tutto quello che c’è da fare. È inoltre possibile accedere ai file dal browser o dal dispositivo mobile se non si è sul computer. In generale, i processi di backup e ripristino di True Image fanno tutto il possibile per soddisfare le richieste. Ancora meglio, come stiamo per vedere, tutto sta accadendo molto rapidamente.

Velocità

Uno dei maggiori problemi che le persone spesso incontrano con le soluzioni di backup online a valore aggiunto è la bassa velocità. I costi iniziali, se è necessario proteggere alcune centinaia di gigabyte di dati, in alcuni casi possono richiedere mesi.

Acronis True Image non sembra avere questo problema, che è probabilmente la ragione più convincente tra le varie ragioni per cui vale la pena di pagare un extra. Per testare le velocità di download di Acronis, abbiamo creato una cartella compressa da 1 GB composta da diversi tipi di file. I nostri test sono stati eseguiti tramite connessione Wi-Fi con velocità modeste di circa 18 Mbps in su e 25 Mbps in giù.

Test One:Test Two:Average:
Upload:14:5014:3214:41
Download:12:0511:5011:58

Una buona sorpresa nel menzionare queste velocità di backup sarebbe fallire. Per fare un confronto, ci sono volute circa tre ore per eseguire lo stesso test di carico della carbonite, come potete leggere nella nostra recensione sulla carbonite. I test con un servizio più veloce, Backblaze, hanno richiesto più di un’ora.

Il completamento di Acronis True Image ha richiesto meno di 15 minuti. Anche se non abbiamo eseguito un backup completo del nostro computer di prova per sapere se queste velocità erano corrette, potremmo aspettarci di eseguire il backup di circa 100 GB di dati al giorno.

Acronis, inoltre, non nasconde la velocità di trasferimento dei dati. Durante un download, vi terrà informati sul numero di Mbps in cui i file verranno copiati. Durante i download, questo ha oscillato intorno ai 10 Mbps.

Anche se inferiore alla nostra velocità di upload di 18 Mbps, è ancora molto meglio rispetto alla maggior parte degli altri servizi di backup online che abbiamo giocato con. Anche la trasparenza è apprezzata.

Le velocità di download erano un po’ meno radicalmente diverse, ma anche migliori di quanto ci aspettassimo. Nel complesso, i risultati sono impressionanti, soprattutto perché lavoriamo al di fuori del sud-est asiatico (Bali) e ci spostiamo da e per un centro dati americano.

Se lo avessimo voluto, avremmo potuto trasferirci al centro dati di Acronis a Singapore, il che avrebbe probabilmente portato a tempi ancora migliori. Questa non è un’opzione disponibile con la maggior parte degli altri servizi di backup a meno che non si scelga una soluzione costosa come CloudBerry Backup con Amazon Web Services (per ulteriori informazioni su questa potente combinazione, leggere la nostra recensione di CloudBerry Backup).

Sebbene non si siano verificati problemi con le risorse del sistema di raccolta delle immagini di Acronis True Image, è anche possibile ridurre le risorse utilizzate dallo strumento. Sono accessibili tramite la scheda Impostazioni avanzate in “Prestazioni e rete”.

È possibile configurare una copertura rigida per Mbps o passare da “ottimale” a “massimo”, con risorse di storage ottimali per altre attività e canalizzarle al massimo in tutti i processi di backup.

Infatti, sotto il termine “ottimale” invece di “massimo”, testiamo per risparmiare risorse. Se avessimo usato il massimo, le velocità sarebbero state ancora migliori.

Sicurezza e riservatezza

Acronis True Image 2018 include diverse misure di sicurezza per proteggere i dati di backup, anche se in molti casi spetta all’utente utilizzarli. Ad esempio, è possibile crittografare i file inviati ad Acronis Cloud durante la creazione del piano di backup facendo clic sul testo “Crittografa backup” sotto la voce di destinazione del backup. Il testo è un po’ facile da ignorare e se non lo si fa quando si imposta la destinazione del backup, non sarà possibile farlo in seguito. È invece necessario eliminare e ricreare il backup.

Quando si aggiunge la crittografia, viene richiesto di immettere una password. Solo tu conosci questa password, che viene utilizzata per generare la chiave di crittografia. Questo significa che solo tu puoi decifrare i tuoi file, ma assicurati di scrivere la tua password o di conservarla in un posto sicuro, come LastPass o un altro gestore di password. Se si dimentica questo, si perderà anche l’accesso al backup.

I file vengono crittografati prima di lasciare il computer e rimangono tali nel cloud di Acronis. Non sono decifrati fino a quando non li raccolgono. Questo metodo di crittografia end-to-end privato viene chiamato anche crittografia inconscia ed è il modo migliore per proteggere i dati.

Il protocollo di crittografia utilizzato è AES-256, che è ampiamente utilizzato da istituzioni finanziarie, governi e molti altri servizi cloud. Il nostro articolo sulla sicurezza in-the-cloud copre la crittografia e altri aspetti delle misure di protezione dei dati per ulteriori informazioni. In breve, è impossibile decifrare per qualsiasi scopo pratico, in modo tale che un pirata della forza bruta richiederebbe miliardi di anni per essere completato.

Acronis adotta inoltre le consuete misure per proteggere il trasferimento dei dati con TLS/SSL per proteggere il canale. Ciò contribuirà a respingere gli attacchi umani nel mezzo e altri attacchi simili.

Acronis adotta inoltre una serie di misure insolite per proteggere le informazioni dell’utente. Inoltre, Acronis Active Protection monitora attivamente i possibili attacchi utilizzando il ransomware, un tipo di malware. Questa funzione è gratuita ed è disponibile a qualsiasi livello di abbonamento e per una licenza perpetua.

È possibile controllare qualsiasi attività contrassegnata come sospetta nella Vista speciale di Acronis Active Protection nell’Agente True Image Desktop.

Anche se il software di salvataggio è più spesso incentrato sulle imprese, questo può essere un problema per tutti se non si adottano le misure giuste. Funziona corrompendo i file, dopo di che coloro che sono all’origine dell’attacco addebitano le tasse per le copie pulite.

Nel caso in cui il software di ripristino venga rubato da Active Protect, o se i file sono danneggiati in altro modo, la funzionalità di versioning di True Image dovrebbe anche consentire di tornare a copie ininterrotte dopo la rimozione del malware.

Acronis Cloud è costituito da server sicuri situati in più data center sicuri in tutto il mondo. Ogni centro è circondato da alte recinzioni, monitorato 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana dal personale di sicurezza e monitorato dalla videosorveglianza. Gli scanner biometrici e le schede chiave garantiscono inoltre l’assenza di accessi non autorizzati.

Indipendentemente da dove si desidera ospitare i dati, le copie dei file vengono archiviate su più server ridondanti. L’approccio è simile all’architettura RAID. Infine, i data center sono protetti da ulteriori catastrofi grazie a sistemi di rilevamento e soppressione degli incendi e a generatori di riserva.

Nel complesso, c’è poco spazio per migliorare l’approccio alla sicurezza di Acronis, ad eccezione di un errore che abbiamo menzionato sopra: non c’è autenticazione a due fattori.

L’autenticazione a due fattori è un mezzo di protezione contro l’hacking delle password. Anche se le chiavi di crittografia sono difficili da decifrare, le password deboli non lo sono. Se si decide di utilizzare Acronis True Image come servizio di backup, si consiglia di adottare le misure appropriate per assicurarsi di aver creato una password sicura.

Acronis True image sostegno

Acronis gestisce un portale di supporto dedicato a True Image e a tutti i suoi prodotti. Gli articoli di supporto sono ben organizzati in titoli come “argomenti attuali”, “backup” e “clonazione”. È disponibile un’opzione di ricerca che consente di trovare aiuto, ma esegue la scansione dell’intero sito Acronis invece di limitarla agli articoli True Image (Vera immagine).

Se non si ottengono le risposte richieste sul sito dell’assistenza, è possibile porre una domanda nel forum dell’utente o contattare l’assistenza Acronis. Il supporto Live Chat è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Non abbiamo avuto problemi ad avviare la chat e il tecnico di supporto con cui stavamo parlando sembrava sapere cosa stesse facendo. Se preferisci utilizzare la posta elettronica, puoi anche compilare un modulo di supporto. C’è un’opzione per aggiungere screenshot e file di log per velocizzare le cose.

Il supporto telefonico è anche un’opzione, se si preferisce questo tipo di supporto. Il forum degli utenti, Acronis Community, sembra essere utilizzato attivamente. Questo è un buon cambiamento di ritmo, in quanto la maggior parte dei forum di backup online non vede un sacco di attività, se non del tutto.

Acronis True image recensione – Il verdetto

Acronis True Image 2018 offre backup di qualità aziendale per l’utente finale. Il moderno supporto di backup online è facile da usare e potente, e si rivolge a tecnofobi e utenti avanzati.

A meno che non si disponga di tre o più computer di cui eseguire il backup, probabilmente si finirà per spendere di più per True Image (Immagine reale) rispetto a molte altre soluzioni di backup online personalizzate. Tuttavia, con tutti i vantaggi di questa suite di strumenti e dell’infrastruttura sottostante, è facile affermare che offre più valore di queste soluzioni, indipendentemente dall’abbonamento sottoscritto.

Al centro di questo argomento c’è il significativo vantaggio di velocità di True Image rispetto ai servizi della concorrenza descritti nella nostra migliore guida al backup online. Il fatto che viene fornito con molte caratteristiche insolite come il backup mobile, l’archiviazione dei file, la sincronizzazione, il controllo delle serrature e il monitoraggio del software di salvataggio non è uno svantaggio.

Nel complesso, siamo rimasti impressionati. Sebbene il supporto Linux e l’autenticazione a due fattori siano aggiunte gradite, è chiaro che Acronis merita una serie di accessori seri per ciò che è stato realizzato con True Image e vorremmo raccomandarli come opzione di backup eccellente. Vuoi fare un commento? Dicci cosa ne pensi di True Image 2018 nei commenti che seguono e grazie per averlo letto. turalmente, ci piacerebbe sentire i tuoi pensieri su pCloud nei commenti qui sotto. Come sempre, grazie per la lettura. Ulteriori informazioni sono disponibili qui: https://cloudreviews.info

Backup

Backup Scheduler
Continuous Backup
Incremental Backup
Image-Based Backup
External Drive Backup
NAS Backup
Server Backup
Hybrid Backup
Mobile Device Backup
Unlimited Backup
Unlimited Devices
Speed Throttling
Block-Level File Copying
Multithreaded Backup

Restore

Courier Recovery Service
Browser Access
Mobile App Access
Versioning
Deleted File Retention

Security

Private Encryption
At-Rest Encryption
In-Transit Encryption
Encryption ProtocolAES 256
Two-Factor Authentication
Hardened Data Centers
Proxy Server Settings
HIPPA Compliant

Support

24/7 Support
Live Chat Support
Telephone Support
Email Support
User Forum
Knowledgebase

Misc

File Sharing
Device Sync
Free Trial30

0 votes