pCloud opinioni

pCloud è un servizio sicuro e facile da usare che consente di memorizzare fino a 10 GB gratuitamente, offre piani a vita per un massimo di 2 TB e in generale renderà l’archiviazione dei file più facile rispetto alla maggior parte della concorrenza. Anche se non è completamente privo di difetti, non esiteremo a raccomandarlo alla maggior parte delle persone.

pCloud opinioni

Benvenuti nella nostra recensione di pCloud, dove esamineremo alcuni degli aspetti positivi della scelta di questo provider di storage cloud sicuro. In attività solo dal 2013, pCloud ha beneficiato dei successi e dei fallimenti della concorrenza, un vantaggio utilizzato per attrarre oltre due milioni di clienti, tra cui grandi nomi come BMW, Coca-Cola, Uber e Twitter.

Naturalmente, questo non significa che sia la scelta giusta per tutti. In futuro, valuteremo pCloud in diverse categorie per aiutarti a prendere una decisione d’acquisto consapevole. Dopo, ci aspettiamo che vedrete perché abbiamo chiamato pCloud numero due nella nostra lista dei migliori servizi di cloud storage a conoscenza zero per il 2017 e rango che ha uno dei nostri servizi di cloud storage preferiti in generale.

Se pensate di preferire un servizio diverso, date un’occhiata al nostro confronto tra i migliori servizi di cloud storage. Se vuoi solo andare avanti e saltare, visita pCloud e ottenere il vostro primo 10GB di spazio di archiviazione gratuitamente.

 

Sync

Sync Cartella
Sync Livello blocco
Selettivo Sync
Gestione larghezza di banda
Sync Qualsiasi cartella

Condivisione dei file

Condivisione di file link
Password dei collegamenti
Collegamento Date di Scadenza
Condivisione di cartelle
Autorizzazioni cartella
Limiti di download del collegamento
Caricare i link

Produttività

Anteprime file
Modifica dei file
Collaborazione in-app
Ufficio On-line
Google Docs
App Note
Riproduzione multimediale
Applicazioni Mobile
Eliminazione della ritenzione di file
Versione
WebDAV

Sicurezza

Crittografia immediata
Crittografia in transito
Protocollo di crittografiaAES 256
Zero Conoscenza
Autenticazione a due fattori
Posizione server US

Sostegno

24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana
Supporto Live Chat
Assistenza telefonica
Assistenza e-mail
Forum Utente
Conoscenza di base

Varie

Piano Libero

 

Punti di forza e debolezze

PROSCONS
Archiviazione gratuita da 10 GBLa crittografia dei file è un servizio aggiuntivo a pagamento
Piani convenientiNo FTP access
Crittografia a conoscenza zero-
Sincronizzazione perfetta dei file-
Facile da usare-
Add-on per versioni a 360 giorni-
Buona informativa sulla privacy-
Condizioni eque-
Buon servizio clienti-
Nessun limite di dimensione dei file-
Filtraggio del tipo di file per un backup selettivo-
Opzioni di pagamento flessibili-
Piani di vita-

Mentre elenchiamo dover pagare per la crittografia a conoscenza zero come un punto debole, dal momento che concorrenti come Sync.com e SpiderOak lo forniscono gratuitamente, questo è solo un modo di guardare le cose. Per coloro che non sono interessati a questa funzione, il risparmio sui costi aggiuntivi sarà un vantaggio. Inoltre, anche pagando per questa caratteristica, pCloud rappresenta ancora un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Caratteristiche

Come ingresso più recente nel mercato dell’archiviazione cloud, pCloud ha avuto la possibilità di vedere cosa ha funzionato bene e cosa non ha funzionato per altri provider. Inoltre, pCloud ha aggiunto alcune caratteristiche innovative che non vengono comunemente utilizzate.

Quando si avvia pCloud per la prima volta, viene visualizzata una schermata di esercitazione rapida. Dopo di che, si ha a disposizione un’interfaccia minimale simile a quella di Dropbox. Ciò che non è immediatamente ovvio è che attraverso l’icona della barra delle applicazioni pCloud, è possibile accedere a un ambiente in finestra con una serie decente di funzioni.

La maggior parte degli utenti preferirà probabilmente l’interfaccia web di pCloud allo strumento desktop. È più attraente, più facile da usare e racchiude più funzioni.

Una di queste funzioni è un visualizzatore di immagini, che consente di visualizzare le foto memorizzate senza alcuna perdita visibile di qualità, e include una modalità di presentazione perfetta per le presentazioni.

L’interfaccia web di pCloud ha anche un lettore audio che permette di riprodurre i brani direttamente dal browser, il che lo rende un grande servizio di archiviazione cloud per memorizzare la vostra collezione di musica. È possibile riprodurre anche altri tipi di audio.

Features

La riproduzione video è un’altra bella opzione. Naturalmente, la capacità di riproduzione dipende dalla qualità della connessione e come il video è stato reso, ma il lettore stesso funziona molto bene.

Se hai contenuti archiviati con altri provider di cloud storage e backup, puoi anche eseguire il backup su pCloud.

Per proteggere gli utenti da modifiche indesiderate dei file e persino da danneggiamenti, pCloud conserva le versioni precedenti dei file per 15 giorni per gli utenti gratuiti e per 30 giorni per gli abbonati. Per alcuni, quel periodo di tempo non sarà sufficiente e, per questo, c’è la possibilità di aggiungere la cronologia estesa dei file (EFH) per conservare le versioni precedenti dei file per ben 360 giorni.

Il costo del componente aggiuntivo è di 39,99 USD all’anno. Per essere chiari, si estende che la protezione ai file eliminati, anche, quindi sarà probabilmente vale la pena il costo per molti.

Prezzi

pCloud offre un generoso spazio di archiviazione gratuito di 10 GB che chiunque può sottoscrivere. Inoltre, è possibile guadagnare un gigabyte di spazio di archiviazione aggiuntivo per ogni amico segnalato, fino a 10 GB in più.

Per gli utenti privati sono disponibili due opzioni di abbonamento: Premium e Premium Plus.

PlanFreePremiumPremium Plus
Piano dei prezziMensile Gratuito$ 4.99 ( Mensilmente )
$ 47.88 ( Annualmente )
$ 175.00 ( Durata )
$ 9.99 ( Mensilmente )
$ 95.88 ( Annualmente )
$ 350.00 ( Durata )
Conservazione10 GB500 GB2000 GB
Dettagli

Gli abbonamenti annuali offrono uno sconto del 20%. Se avete acquistato un abbonamento Premium Plus su base annuale e successivamente lo trovate superiore alle vostre esigenze, potete declassarlo a un normale account Premium e la differenza di costo verrà riportata come credito al successivo ciclo di fatturazione.

Inoltre, pCloud ha recentemente iniziato a offrire anche piani per tutta la vita, che dovrebbero tenervi in attività per un po’. Questi piani sono un bel affare, quindi se sei sicuro che pCloud è per voi, ne vale la pena.

Se i 2 TB che ottenete con Premium Plus non sono sufficienti, potete anche creare un piano personalizzato con tutto lo spazio di archiviazione di cui avete bisogno.

Gli abbonati hanno anche la possibilità di aggiungere la crittografia a conoscenza zero per $4.99 al mese se si va di mese in mese, o $47.88 se si paga per un anno in anticipo (che funziona a $3.99 al mese).

pCloud non è il più economico fornitore di cloud storage online, ma con tutte le inclusioni, l’ottima esperienza multipiattaforma, l’interfaccia web ben fatta, fantastico sistema di condivisione file e molti altri strumenti integrati, i prezzi rappresentano un ottimo rapporto qualità-prezzo. In realtà dipende solo da se si prevede di fare uso di tutte queste cose.

Facilità d’uso

pCloud ha client desktop per Windows, Mac e Linux. Ci sono anche applicazioni per Android e iOS. Inizieremo dando un’occhiata al client desktop, che è simile in tutte le piattaforme supportate.

Il client desktop pCloud è simile all’interfaccia di Dropbox (vedere la nostra recensione di Dropbox per maggiori informazioni), il che va bene, ma può essere fonte di confusione per i nuovi utenti che si aspettano un ambiente in finestra. C’è una finestra dell’applicazione disponibile, ma non è immediatamente chiaro come accedervi.

Come Dropbox, pCloud aggiunge un’icona alla barra delle applicazioni in modo da poter interagire con pCloud Drive. Si tratta di un’unità virtuale creata nel file system che pCloud utilizza per la sincronizzazione e il backup dei file. Sarete in grado di vedere l’unità virtuale pCloud elencata nel vostro normale gestore di file di sistema (ad esempio Esplora risorse di Windows).

Questa unità virtuale non deve essere confusa con le cartelle “drive” e “sync” che pCloud aggiunge alla cartella di casa. Questi sono vuoti a meno che l’unità pCloud non sia attualmente montata come unità virtuale e non sia stata abilitata la sincronizzazione.

La sincronizzazione è decisamente sconsigliata ai principianti perché ha molto più rischio dell’esecuzione di trasferimenti manuali di file. Quando si sincronizza un file, questo viene caricato o scaricato automaticamente su uno qualsiasi dei dispositivi collegati a seconda che la copia sul server o la copia locale sia la più recente. Molti nuovi utenti confondono la sincronizzazione con il backup, portando a risultati disastrosi.

Tuttavia, a differenza di Dropbox, pCloud fornisce l’accesso a uno strumento desktop in finestra. Rispetto alle interfacce colorate di sistemi come SpiderOak e Livedrive, l’interfaccia pCloud è un po ‘trascinante, ma è ancora molto logicamente progettato. È facile da navigare e i sette pulsanti del menu principale in alto sono facili da leggere e da capire.

Questi pulsanti funzionano in modo simile a un’interfaccia a schede, ma senza utilizzare le schede. Ognuno aprirà un’interfaccia o una “pagina” diversa che darà accesso ai controlli contenuti all’interno.

La pagina “account” è il posto migliore per iniziare, mostrando un misuratore di utilizzo in modo da poter vedere quanta parte dello spazio di archiviazione disponibile è già stata utilizzata.

È possibile utilizzare la pagina delle impostazioni per impostare i limiti di larghezza di banda.

È anche possibile impedire a pCloud di estrarre il dispositivo.

Se hai bisogno di aiuto, ci sono collegamenti rapidi dalla pagina “Aiuto”.

Una grande caratteristica mancante dal client desktop è la possibilità di monitorare i file durante il caricamento, che può essere fatto solo utilizzando il gestore di upload online. Questo significa che se si desidera saltare il caricamento di un singolo file di grandi dimensioni, non è possibile farlo.

L’unico modo per mettere in pausa la sincronizzazione mentre è in corso è farlo dall’icona della barra delle applicazioni. Gli utenti meno esperti avranno problemi a capire questo, dal momento che ci si aspetta di essere in grado di farlo dalla pagina “sync” del client desktop.

Il client delle app mobili è un’altra area in cui pCloud brilla. Spesso le app mobili hanno solo la capacità di visualizzare i file e la maggior parte sono molto limitate anche in questo compito. Il client pCloud è più maturo e consente di modificare alcuni documenti. Anche se questo potrebbe essere pratico solo per gli utenti di tablet, è ancora una buona caratteristica di avere.

L’applicazione mobile può anche fare cose simili al client web, tra cui la visualizzazione delle immagini, la riproduzione di video e la riproduzione di file audio.

L’interfaccia del browser è la più semplice, e anche la più facile per i nuovi utenti per iniziare. Dove questa interfaccia può essere meno utile è quando è necessario trasferire file molto grandi che il browser si troverebbe a lottare con. In questo caso, il client desktop sarà preferibile.

Utilizzando l’interfaccia del browser, è possibile accedere a tutti gli strumenti di pCloud in un unico luogo. È possibile visualizzare o modificare documenti, creare una presentazione delle immagini preferite, guardare film e ascoltare musica. È possibile vedere alcuni esempi di questi strumenti nella sezione “Caratteristiche” all’inizio di questa recensione.

Sincronizzazione e condivisione file

La sincronizzazione dei file è stata eseguita in modo impeccabile durante i test. Quando si abilita la sincronizzazione dei file sul disco pCloud, cambierà il modo in cui l’unità si comporta. Se viene rilevato un cambiamento in un file sul lato client, pCloud caricherà la nuova versione del file, sovrascrivendo la versione memorizzata. Se la versione lato server è più recente, pCloud la scaricherà nell’archivio locale sovrascrivendo la copia.

Questo non è sempre quello che si desidera, soprattutto se si elimina un file, perché il file svanirà istantaneamente sia da client e server. Per questo motivo, la sincronizzazione non è normalmente una buona opzione per i nuovi utenti.

pCloud semplifica la condivisione dei contenuti con altri utenti. Infatti, è possibile condividere qualsiasi cartella sull’unità pCloud con chiunque, anche se non sono abbonati a pCloud, a condizione che abbiano un indirizzo e-mail.

Oltre a condividere le cartelle, è possibile condividere singoli file creando collegamenti che puntano a loro. A differenza della maggior parte degli altri servizi di cloud storage, pCloud permette anche di creare link di upload che gli altri possono utilizzare per condividere i file con voi.

È possibile impostare date di scadenza per i collegamenti condivisi e proteggerli con password. Queste funzioni di sicurezza possono aiutare a limitare il grado di danno che potrebbe essere inflitto attraverso l’accesso dannoso allo spazio file condiviso.

Se si utilizza il componente aggiuntivo per la crittografia a conoscenza zero, sarà possibile condividere solo i file che non sono stati crittografati con esso.

Velocità

La velocità è un problema controverso con pCloud. Sembra che ci siano molti fattori che possono influenzare la velocità di upload e download.

Il test di pCloud, che è possibile visualizzare su YouTube, dichiara che i file possono essere caricati su pCloud 500% più velocemente che su Dropbox. Se questo è vero, non siamo stati in grado di replicare le condizioni che lo avrebbero permesso, perché mentre pCloud ha funzionato favorevolmente rispetto a Dropbox, era da nessuna parte vicino al 500 per cento più veloce.

Durante i nostri test di caricamento, la velocità di connessione è variata del 400% da un momento all’altro, ma abbiamo impiegato 5Mb/s per essere la media. Con questi risultati, la tabella di velocità finisce per assomigliare a questa:

 Primo tentativo:Secondo tentativo:Media:
Tempo di caricamento:0:230:260:25
Tempo di download:0:190:240:22

La connessione a pCloud non sembra fornire una velocità di connessione molto stabile, ma sembra raggiungere velocità di connessione di picco più elevate più spesso rispetto al servizio medio.

Sicurezza e privacy

La sicurezza fornita da pCloud sembra essere molto buona. A tutt’oggi non si conoscono gravi attacchi al servizio e non si conoscono perdite di sicurezza.

Se hai acquistato il componente aggiuntivo Crypto, i tuoi file sono protetti da crittografia a conoscenza zero, il che significa che solo tu puoi decifrare il tuo contenuto. Senza Crypto, pCloud mantiene il controllo della chiave di crittografia.

Tutto il traffico è protetto in transito dalla crittografia TLS, che è in realtà una caratteristica standard che ci si dovrebbe aspettare da qualsiasi servizio. Il livello di crittografia utilizzato è AES a 256 bit. Puoi leggere di più su TLS e AES nel nostro primer per la sicurezza in-the-cloud.

La politica sulla privacy è abbastanza standard, e meglio di molti concorrenti, ma ci sono alcune clausole leggermente allarmanti in là che ci fanno sentire ottenere Crypto vale la pena. Ad esempio, pCloud si riserva il diritto di collaborare con le forze dell’ordine, anche se, poiché l’azienda ha sede in Svizzera, ciò è improbabile, ma è ancora un po’ preoccupante.

Se, tuttavia, si nascondono dietro la crittografia privata di Crypto, le forze dell’ordine può richiedere tutto quello che vogliono, tutto quello che ottengono è file crittografati, con nemmeno pCloud stessa in grado di rompere la password.

Tuttavia, nel complesso, sembra che pCloud sia completamente in buona fede quando si tratta del suo impegno a mantenere i suoi dati al sicuro, nonostante alcune strane clausole nella sua politica sulla privacy. Un potenziale dealbreaker per alcuni, tuttavia, può essere la mancanza di autenticazione a due fattori, una caratteristica che sta diventando sempre più standard nel settore ed è notevole in assenza di pCloud.

Servizio Clienti

pCloud ha un ottimo servizio clienti. Viene fornito un numero di telefono, ma non è destinato a domande generali sull’assistenza. I clienti sono generalmente invitati a inviare una e-mail o a utilizzare il modulo di contatto online sul sito web.

Uno dei vantaggi di pCloud che ha ancora una base utenti relativamente piccola è che le risposte di supporto possono essere più veloci di quelle che hai sperimentato con servizi più grandi come Dropbox o Livedrive. La mia interrogazione a sostegno, che non ho ritenuto urgente menzionare, ha ricevuto risposta entro venti minuti.

Si raccomanda l’invio di messaggi di supporto via e-mail, in quanto il modulo online non è molto ben progettato.

Il verdetto

Per le esigenze della maggior parte degli utenti, pCloud controlla tutte le caselle giuste. È veloce, sicuro e conveniente. È possibile aggiornarlo alla crittografia a conoscenza zero, ma se non è necessario, non è necessario pagare.

Oltre a tutto questo, pCloud potrebbe avere il miglior sistema di condivisione dei file mai concepito per un servizio di archiviazione cloud. Tutto è così facile da usare e flessibile. Ci piace la scelta e pCloud ne offre molte.

Naturalmente, ci piacerebbe sentire i tuoi pensieri su pCloud nei commenti qui sotto. Come sempre, grazie per la lettura.

 

Sync

Sync Cartella
Sync Livello blocco
Selettivo Sync
Gestione larghezza di banda
Sync Qualsiasi cartella

Condivisione dei file

Condivisione di file link
Password dei collegamenti
Collegamento Date di Scadenza
Condivisione di cartelle
Autorizzazioni cartella
Limiti di download del collegamento
Caricare i link

Produttività

Anteprime file
Modifica dei file
Collaborazione in-app
Ufficio On-line
Google Docs
App Note
Riproduzione multimediale
Applicazioni Mobile
Eliminazione della ritenzione di file
Versione
WebDAV

Sicurezza

Crittografia immediata
Crittografia in transito
Protocollo di crittografiaAES 256
Zero Conoscenza
Autenticazione a due fattori
Posizione server US

Sostegno

24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana
Supporto Live Chat
Assistenza telefonica
Assistenza e-mail
Forum Utente
Conoscenza di base

Varie

Piano Libero
0 votes