OneDrive Review

L’alternativa di Microsoft a Dropbox, OneDrive è ideale per gli utenti di Office 365, ma solo per il middlin’.

OneDrive è l’incursione di Microsoft nel mercato dello storage cloud e offre una grande integrazione con Microsoft Office e altre funzionalità di collaborazione, ma è un po ‘a corto di molti altri aspetti. In questa recensione, daremo un’occhiata approfondita a ciò che ci si può aspettare da OneDrive e se è il miglior fornitore di cloud storage per voi.

 

onedrive

 

Come con molti strumenti Microsoft, OneDrive è un lavoratore robusto che svolge il suo compito in modo adeguato senza essere particolarmente sorprendente. In altre parole, è business come il mercato che Microsoft preferisce soddisfare.

Troverete tutte le solite funzioni di archiviazione cloud come la condivisione dei file, la sincronizzazione e le librerie di immagini. La maggior parte di queste caratteristiche funzionano bene, ma a volte possono essere difficili da accedere e possono avere alcune limitazioni. Poiché OneDrive viene fornito preconfigurato con Windows 8.1 e versioni successive, è possibile provarlo facilmente; se si è meno pratici, è possibile continuare a leggere.

Punti di forza e debolezze

Come per tutti i prodotti Microsoft, è stato fatto molto per costruire il front end. E ‘sul retro dove i problemi sono suscettibili di manifestarsi. Questo sembra accadere abbastanza frequentemente che molti utenti sono frustrati e alcuni semplicemente trovare fin troppo confuso.

PROSCONS
Prezzi a basso costoNessuna crittografia at-rest
Incluso con Office 365L'upload manuale può bloccarsi
Grande per la collaborazioneSolo NTFS supportato
Sincronizzazione a livello di bloccoLimitazioni dei nomi dei file
Autenticazione a due fattori-

Microsoft è il proprietario è sia un punto di forza che un punto debole: questo perché dipende dalla vostra posizione. Se si è un utente aziendale, è utile avere la certezza assoluta che il fornitore di servizi si atterrà alle istruzioni. Con Microsoft questo è fuori discussione.

Se si lavora con informazioni sensibili che devono essere tenute segrete, il rapporto di Microsoft con l’NSA potrebbe essere inaccettabile. Una preoccupazione maggiore è che i file dei consumatori non siano crittografati in-the-cloud.

La decisione spetta a te, anche se se stai usando Windows 8.1 o Windows 10 dovrai disinstallare OneDrive manualmente.

Caratteristiche

Per le piattaforme desktop e mobile, Microsoft offre l’esperienza ricca di funzionalità che ci si aspetterebbe, e per la maggior parte queste caratteristiche funzionano bene. L’unico problema è che alcuni di essi sono troppo restrittivi.

Ovviamente il punto chiave di vendita è la semplicità della collaborazione di squadra con i documenti di Microsoft Office, tra cui l’editing online e la possibilità di presentare presentazioni di PowerPoint direttamente dal cloud.

OneDrive dispone di un lettore multimediale video che supporta i formati di file più comuni, anche se i formati open source come l’OGV non sono supportati. Il Digital Rights Management (DRM) viene applicato rigorosamente per la riproduzione dei media.

C’è anche un visualizzatore di immagini che permette di creare presentazioni.

Anche con l’account gratuito di archiviazione online è possibile accedere a Office Online, simile a Office 365 ma con meno funzioni. Per l’utente medio, le funzionalità di Office Online sarà sufficiente per soddisfare le loro esigenze.

Questo risolve un problema comune per le persone che preferiscono non installare il software Microsoft sulle loro macchine, ma hanno ancora bisogno di visualizzare un documento esattamente come l’ha creato il suo autore. Anche i font principali di Microsoft vengono visualizzati, anche se non sono installati localmente.

Tutto quanto sopra costituisce il lato positivo di OneDrive, e c’è molto da fare. Tuttavia, ci sono alcune cose che non ti piacciono così tanto.

Microsoft limita ogni singolo trasferimento di file a 10 GB. Ci sono anche limiti su alcuni tipi di file multimediali, come nel numero totale di ogni tipo è consentito memorizzare. Ad esempio, c’è un limite di 50.000 file musicali (possibilmente una misura anti-pirateria).

C’è anche una differenza tra i conti personali e quelli aziendali. Gli utenti aziendali hanno a disposizione un sistema di versioning dei contenuti con check-in e check-out dei file, come nel caso dei sistemi CVS progettati per essere utilizzati dai programmatori. Questo non è incluso negli abbonamenti personali, che hanno solo la capacità di versioning di base.

Le caratteristiche delle applicazioni telefoniche sono uguali a quelle del client Web, il che è positivo perché alcuni concorrenti offrono esperienze mobili ridimensionate. Sarà comunque possibile visualizzare le immagini, creare presentazioni, guardare video e modificare documenti di Office sul telefono. Una differenza interessante era che l’applicazione telefonica poteva riprodurre un file audio che il client web non poteva.

Prezzi

Pricing

 

Chiunque può iscriversi gratuitamente a un account OneDrive Basic da 5 GB. Potrebbe valere la pena solo per accedere alla versione web di Microsoft Office, Office Online. Per coloro che hanno bisogno di più di 5 GB di spazio di archiviazione, ci sono alcune opzioni di consumatori diversi per gli abbonamenti.

PlanimetriaLibero50GB1TB5TBOnedrive AffariOnedrive AffariOnedrive Affari
Piano dei prezziMensile gratuito$ 1.99 mensile
$ 23. 88 annuale
$ 6.99 mensile
$ 69.99 annuale
$ 9.99 mensile
$ 99.99 annuale
$ 60.00 annuale$ 120.00 annuale$ 15.00 mensile
$ 150.00 annuale
Conservazione5 GB50 GB1000 GB5000 GB1000 GBIllimitato GB1000 GB
DettagliViene fornito con Office 365 Personal.Viene fornito con Office 365 Home.Supporto per telefono e e-mail Microsoft Archiviazione OneDrive illimitata.Viene fornito con Office 365 suite completa.

Il prezzo di 50GB è una bella inclusione, e non uno molti altri servizi di cloud storage offrono. Tuttavia, se stai solo cercando un posto per memorizzare i file, MEGA ti darà la stessa quantità di spazio di archiviazione gratuitamente, insieme a una maggiore sicurezza grazie al fatto di essere un fornitore di conoscenze zero.

In alternativa, per soli $1 in più rispetto al piano da 1 TB di OneDrive, è possibile sottoscrivere un abbonamento da 2 TB da Sync.com (per ulteriori dettagli sui prezzi, consultare la nostra recensione su Sync.com).

D’altra parte, Microsoft $ 9.99 piano famiglia è lo stesso prezzo di piano personale Dropbox 1TB e reti da 1TB ciascuno per cinque utenti diversi. Inoltre, tale piano e quello di Microsoft da 6,99 $ da 1 TB consentono di ottenere le versioni desktop di Office 365. Il valore è piuttosto soggettivo, e per alcuni utenti, OneDrive sta per essere il miglior affare cloud storage disponibile.

Facilità d’uso

OneDrive è facile da usare. Se si dispone di Windows 8.1 o superiore non è necessario installarlo perché è incluso nel sistema operativo (infatti, sbarazzarsene se non si vuole che sia un compito più difficile). Per istruzioni dettagliate su come scaricare e installare il software, consultare la nostra guida all’uso di OneDrive.

È inoltre possibile utilizzare OneDrive interamente tramite l’interfaccia del browser. OneDrive può essere utilizzato con Windows, Mac, Android, iPhone, Windows Phone, Xbox e Linux (anche se quest’ultimo non ufficialmente).

Gli utenti di qualsiasi sistema operativo non Microsoft devono essere consapevoli del fatto che è necessario seguire le convenzioni di denominazione dei file Microsoft.

OneDrive riconosce solo le unità NTFS sui computer Windows, quindi qualsiasi unità formattata con qualsiasi altro metodo (compresi i formati FAT, FAT32, exFAT e ReFS di Microsoft) non è compatibile con OneDrive. Questo non influisce sugli utenti di Mac, Linux, iPhone o Android, che possono continuare a utilizzare il file system nativo dei loro dispositivi.

Se sei un utente di Outlook, Xbox Live o Skype, hai già un account Microsoft, altrimenti dovrai crearne uno per poter utilizzare OneDrive.

Dopo la registrazione, sarete portati nell’interfaccia web e verrà visualizzata una schermata di tutorial. Questo è il modo più semplice per utilizzare OneDrive se si desidera utilizzarlo su un singolo dispositivo e non per la sincronizzazione, ma per il backup.

A sinistra c’è un menu che cambia a seconda di ciò che si sta facendo. Al livello superiore del disco viene utilizzato per navigare tra le diverse sezioni della vostra collezione di file (ad esempio file recenti, file condivisi e il cestino).

Sotto il logo OneDrive nell’angolo in alto a sinistra c’è una casella di ricerca che consente di trovare gli elementi della collezione di file se non si riesce a ricordare dove si trovano. Questa è una buona caratteristica, ma posizionare la casella di ricerca nell’angolo opposto a quello in cui si trova normalmente sulla maggior parte dei siti web non è la scelta migliore che abbiamo visto.

Il caricamento dei file avviene facendo clic sul pulsante “upload” sulla stessa riga della casella di ricerca. Eseguire un upload attraverso l’interfaccia web è stata un’esperienza frustrante, esponendo molti difetti del servizio che non sono comunemente incontrati con la maggior parte dei concorrenti.

Se il caricamento manuale non riesce per qualsiasi motivo, non puoi semplicemente riprendere da dove hai lasciato. Dovrai cancellare il caricamento fallito e ricominciare da capo, oppure dovrai essere consapevole di quali elementi in una cartella non sono stati caricati e selezionarli manualmente.

La cancellazione di un upload è lenta e ostinata, facendo sembrare il browser in stallo, anche se in realtà non lo ha fatto.

Una delle cose più strane è che occasionalmente non è stato possibile caricare i file con il messaggio “dispiaciuto, non hai il permesso di aggiungere file a questa cartella”. In un singolo utente, ambiente non condiviso, questo non sembrava avere alcun senso.

OneDrive visualizza le informazioni e attiva alcune funzioni (ad esempio la chat Skype) nelle barre laterali che vengono impilate da destra a sinistra. Una cosa fastidiosa di queste barre laterali è che se si chiude uno, tutti spariranno, che ancora una volta non è il comportamento standard del browser.

L’interfaccia Web di OneDrive utilizza anche font di piccole dimensioni, non ha pulsanti ben definiti e non presenta un buon contrasto. L’accessibilità non è quindi ottimale per gli utenti ipovedenti.

L’uso del client desktop per la sincronizzazione dei file non presentava quasi più problemi rispetto all’esecuzione di un trasferimento manuale dei file con il client del browser.

L’applicazione telefono ha un aspetto simile a quello del client Web, tranne per il fatto che il menu di sinistra viene visualizzato come una sovrapposizione che si nasconde quando si seleziona una voce da esso. Le barre laterali vengono visualizzate anche come sovrapposizioni.

Sincronizzazione e condivisione file

È stato sorprendente vedere quanta differenza ci fosse tra il trasferimento manuale dei file e l’utilizzo del client di sincronizzazione. Dove l’upload manuale era soggetto a frequenti anomalie e banchi, il client di sincronizzazione era fluido, funzionava perfettamente e mostrava una velocità accettabile.

OneDrive include anche la copia di file a livello di blocco per i tipi di file Microsoft Office. Questo metodo di copia dei file aumenta notevolmente la velocità di sincronizzazione quando si riflettono i cambiamenti dei file tra i dispositivi, perché copia solo le parti del file che sono cambiate, piuttosto che l’intero file.

Mentre sarebbe bello se OneDrive utilizzato questo metodo di trasferimento per tutti i tipi di file, molto pochi servizi di cloud storage utilizzarlo affatto (Dropbox e Amazon Drive sono due grandi eccezioni), così averlo anche per i file di Office è un bel vantaggio per accelerare la collaborazione.

La condivisione dei file può essere effettuata in vari modi. È possibile generare un collegamento al file, incorporare il file in una pagina Web, condividerlo su varie piattaforme di social media popolari e inviarlo tramite e-mail direttamente dal sito di OneDrive. Gli abbonati con account a pagamento possono fissare date di scadenza per i loro link condivisi. Ciò che manca è la protezione con password.

Velocità

La classificazione di velocità per OneDrive si applica solo al caricamento tramite sincronizzazione, perché i trasferimenti manuali di file della nostra cartella di prova da 1 GB hanno subito frequenti errori che non erano evidenti quando si utilizza la sincronizzazione.

Ecco i risultati dei nostri test:

@ 5Mb/s (625KB/s)
w/ DTAC, Thailand
Primo tentativo:Secondo tentativo:Media:
Tempo di caricamento:0:270:260:27
Tempo di download:0:280:280:28

A 10Mbps, un trasferimento di 15 minuti è circa giusto per 1GB di dati. Pertanto, meno di 30 minuti per la velocità di connessione di 5Mbps che abbiamo usato per i test è proprio sul prezzo. Questo è particolarmente impressionante dato che questi test sono stati eseguiti dalla Thailandia.

Come ci si aspetterebbe da una società multinazionale con portata globale, Microsoft ha più che sufficiente server sparsi in tutto il mondo per dare velocità decente da quasi ovunque.

Sicurezza e privacy

Microsoft ha pochissima documentazione pubblica disponibile per quanto riguarda la sua configurazione di sicurezza cloud, e probabilmente a ragione: Attualmente, crittografa solo i dati memorizzati nel cloud per gli utenti aziendali. Se si utilizza un OneDrive individuale o un piano casa, i file vengono lasciati in testo normale.

Abbiamo dovuto contattare direttamente la società per trovare conferma è stato il caso dopo che siamo diventati sospettosi a causa della mancanza di documentazione. Tuttavia, abbiamo ottenuto una risposta rapida e chiara:

La mancanza di crittografia potrebbe essere un problema, dato che Microsoft è stata a lungo un obiettivo allettante per gli hacker. Se si decide di utilizzare OneDrive e si desidera garantire che i file non siano accessibili ad altri, è consigliabile crittografarli prima di caricarli utilizzando un servizio come Boxcryptor.

In cima a questo buco della sicurezza, Microsoft non è esattamente noto per essere un campione della privacy individuale. La Microsoft sembrava disposta a collaborare prontamente a qualsiasi tipo di indagine e in precedenza ha riferito di avere uno stretto rapporto con l’ANS.

Detto questo, più di recente Microsoft si è in qualche modo separata dall’NSA per il suo ruolo nella perdita di vulnerabilità software sfruttate dai criminali informatici. Naturalmente, che queste vulnerabilità esistessero in primo luogo è proprio il tipo di ragione per cui alcuni utenti potrebbero essere più avvantaggiati con un player di nicchia orientato alla privacy e con sede in Canada come Sync.com.

Se siete preoccupati per quanto Microsoft rispetti la vostra privacy, non siete certamente soli. Infatti, anche un ex consulente di alto livello della società proprio sul tema della privacy ha dato a Microsoft un voto di sfiducia, come riportato in The Guardian.

Microsoft consente di impostare l’autenticazione a due fattori, che richiederà un codice di sicurezza aggiuntivo inviato al dispositivo mobile quando si accede da una macchina sconosciuta.

Servizio Clienti

Microsoft mantiene una sezione del centro di assistenza dedicata interamente a OneDrive che consente di cercare gli articoli per parola chiave o categoria. Molti degli articoli sono un po’ scarsi e l’opzione di ricerca spesso non fornisce risultati rilevanti.

È inoltre possibile accedere agli articoli di aiuto direttamente dall’interfaccia online di OneDrive facendo clic sul pulsante “?” in alto a sinistra. Qui è possibile cercare articoli e leggere le ultime funzioni di OneDrive.

Se non trovi le risposte alle tue domande nel centro di assistenza, troverai anche un link per inviare un’e-mail al supporto OneDrive.

Inviamo al servizio clienti OneDrive un’e-mail di prova sulla crittografia e riceviamo una risposta entro 24 ore che risponde direttamente alla nostra domanda.

OneDrive dispone anche di una comunità di supporto, anche se per OneDrive for Business è disponibile solo una sezione dedicata alla comunità. Le domande degli utenti spesso non ricevono risposta, quindi hanno un valore limitato.

Non è disponibile un numero di telefono di supporto OneDrive e la chat online non è disponibile.

Il verdetto

OneDrive è un ambizioso tentativo di Microsoft di competere nel mondo dello storage cloud, e molte delle caratteristiche sono molto impressionanti. Purtroppo ci sono difetti che rendono una scelta difficile, ha evidenziato la sicurezza discutibile e l’approccio inconsistente alla privacy degli utenti.

Se hai intenzione di utilizzare Office 365 in modo estensivo e questo sarà l’obiettivo principale del tuo uso dello storage cloud, allora OneDrive vale la pena tenere a mente, in particolare per gli utenti aziendali (vedi la nostra guida al miglior storage cloud per le aziende per confrontare i principali concorrenti).

È chiaro che l’intenzione è quella di incoraggiare le persone ad abbonarsi al servizio Office 365, perché la quota di archiviazione da sola è così bassa. OneDrive potrebbe essere adatto come opzione di archiviazione secondaria gratuita o a basso costo se le esigenze di archiviazione sono inferiori a 50 GB.

Grazie per la lettura e se vuoi condividere le tue esperienze o pensieri su OneDrive, i tuoi commenti saranno i benvenuti.

Sync

Sync Cartella
Sync Livello blocco
Selettivo Sync
Gestione larghezza di banda
Sync Qualsiasi cartella

Condivisione dei file

Condivisione di file link
Password dei collegamenti
Collegamento Date di Scadenza
Condivisione di cartelle
Autorizzazioni cartella
Limiti di download del collegamento
Caricare i link

Produttività

Anteprime file
Modifica dei file
Collaborazione in-app
Ufficio On-line
Google Docs
App Note
Riproduzione multimediale
Applicazioni Mobile
Eliminazione della ritenzione di file
Versione
WebDAV

Sicurezza

Crittografia immediata
Crittografia in transito
Protocollo di crittografiaAES 256
Zero Conoscenza
Autenticazione a due fattori
Posizione serverUS

Sostegno

24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana
Supporto Live Chat
Assistenza telefonica
Assistenza e-mail
Forum Utente
Conoscenza di base

Varie

Piano Libero

 

0 votes